© 3023 by CATACLISMA MARKETING&GROWTH

Proudly created with love 

TRASPARENZA 

Ai sensi di quanto disposto dall´art. 9 , comma 2 e 3 del decreto Legge 8 agosto 2013, n. 91, convertito con legge 7 ottobre 2013 n. 112, si rendono note le informazioni relative ai titolari di incarichi amministrativi e artistici di vertice e di incarichi dirigenziali

 

COMPAGINE SOCIALE – (incarichi svolti a titolo gratuito)
PRESIDENTE
Vito Biolchini
VICE PRESIDENTE
Michela Sale Musio

TESORIERE

Tiziana Troja

DIREZIONE ARTISTICA E ORGANIZZATIVA

Tiziana Troja e Michela Sale Musio


data assunzione: annuale
- Compenso €6.240 (lordo)  – comprensivo di mensilità aggiuntive e TFR


Michela Sale Musio
data assunzione: annuale
- Compenso € 4.000 (lordo) – 

Elenco Contributi ai sensi dell’articolo 1, commi 125-129, L.124/2017:

I Consiglieri di Amministrazione non percepiscono compensi per l’attività svolta nel

CDA. La durata del loro incarico è prevista fino all’approvazione del bilancio al

31/12/2018
Non sussistono incarichi dirigenziali e di collaborazione o consulenza

Anno 2019

Ministero Beni Culturali € 0,00

Regione Sardegna € 0,00

Comune di Cagliari € 5.322,79

CURRICULUM

La direzione artistica fin dal 2003 è affidata a Tiziana Troja e Michela Sale Musio, che in questi anni hanno dato una forza rivoluzionaria al nome della compagnia (esistente già dal 1987) portandola in auge in un panorama della danza e dello spettacolo che non è mai stato possibile incasellare. Dissacranti, talvolta disarmanti, comiche e ribelli, le pesti dello spettacolo, hanno realizzato e partecipato a progetti di qualsiasi natura in Italia e in Europa, non relativi alla danza, ma a tutte le arti sceniche, non ultimo il film "Un fidanzato per mia moglie" uscito nel 2014 con la regia di Davide Marengo. Ancora nell'ultimo hanno partecipano come unica compagnia italiana al Fringe di Madrid, con lo spettacolo censurato in tutta Italia, dalla chiesa Cattolica, che ha tentato insieme a diversi partiti di estrema destra di impedirne in tutti i modi le repliche. Hanno studiato in tutta Europa, dalla Germania (Essen e Berlino) alla Francia (Parigi), con maestri di spicco, quali ad esempio Dario Fo, Peter Goss, Jean Cedron, Hans Zullig, Malu Aiurado, I Magazzini (poi Magazzini Criminali).   Entrambe iniziano il loro percorso da giovanissime, per non abbandonare mai più questa strada, che le porta ad incontrarsi sotto un unico nome dal 2002. Da sempre convinte che lo spettacolo dal vivo e la danza debbano fondersi e camminare accanto a tutte le forme della cultura e dell'arte, hanno sempre realizzato progetti molto differenti tra loro e che accolgono la danza e si avvicinano al cinema, al teatro, alla musica, al video, alla fotografia e che sono soprattutto ricchi di sperimentazione e contaminazioni contemporanee. Hanno messo in piedi negli ultimi tre anni un centro culturale polivalente (L'ExArt) che lavora attivamente tutti i giorni dell'anno per più di 12 ore giornaliere, dando la possibilità a tantissimi operatori cultuali di tutta Italia, di trovare una casa, con progetti di residenze ed accoglienza per tutti gli artisti e aperti a qualsiasi forma d'arte. Attente al sociale, da sempre collaborano con associazioni che tutelano le categorie svantaggiate, sia relativamente alla disabilità che al disagio sociale. Sono conosciute dunque sia per il loro progetto artistico, sempre dissacrante e in continuo mutamento, che per le campagne di educazione del pubblico, un pubblico sempre più numeroso e attento al coinvolgimento sociale.